racconto - Enrico Chicco Conti 21

Chicco
Chicco
Vai ai contenuti
Racconto (non chioedermi mai di scegliere tra te e la mia carriera)
Lui si fermò in piedi
raccolse i suoi dadi
la sfiorò con gli occhi quasi a salutarla.
Ripose quel tempo
tra un patto e un rimpianto
ed uscì dal sogno senza disturbarla.

Lei non lo sentì andare via.
Prese i suoi trucchi e sparì
ubriacandosi di primavera.

Forse restò sola
forse oggi , signora,
guarda a un figlio come al faro dei suoi sogni.

Qui è sempre qui.
Come ovunque si ha quel che si è,
cala l'ombra sulla primavera.

Me ne andai per non vederti perdere al posto mio.
Chissà se capirai?
Me ne andai perchè nel gioco a volte amo perdere.
Chissà se mi perdonerai?

Chicco Conti 1999

Musicisti:
Andrea Bevilacqua
Giovanni Parente
Davide Giacobbe


Chicco
Torna ai contenuti