chérie - Enrico Chicco Conti 21

Chicco
Chicco
Vai ai contenuti
Chérie
Lo vedi, sono qui
Un'altra volta ancora eccomi
quando è da stupido esserci
tutti che dicono "chi te lo fa fare"
di nuovo eccomi a metter la faccia
che ci sono schiaffi da prendere
e il solito conto da pagare
camminare da solo nobilita il viaggio
E lo sai da lontano
è più facile avere coraggio
Chérie

Ca' va sans dire, stanotte nessuno che si fermi un po'
Per chiacchierare del nulla
accenderne un'altra e fare domande  a cui rispondi "non so"
Che poi ti annoia di più
la finta approvazione di chi vuol compiacere
e sembra dare del tu
al vuoto di una vita e a procedure esatte per soffrire

allora è così che si va
a cercare lo swing tra le stelle
capire il ritmo danzar tra gocce di immortalità
che in fondo il fondo dov'è
dopo quel nero dopo il mistero
e in fondo al fondo che c'è
sarà un assolo o un big ensemble ancor pulsante e vero,
Cherie ?

Adesso siamo qui
Che ci guardiamo in faccia immobili
Non sei riuscita a sorprendermi
Non hai voluto neppure ordinare
Il cameriere tortura le sedie per farci capire
che ognuno ha un suo modo esclusivo di gestire il dolore
tanto vale accettare che sia tutto normale
Il diverso a ogni costo se ci pensi è banale
Cherie

Et rien de rien, fumar da solo ormai non mi va più
Ti guardo dentro a uno specchio
Mi trovo in gran forma però tutto intorno puzza di dejà vu
Mi alzo per andar via prendo le chiavi e ti saluto
Sorrido senza allegria, ma che finale. Un  gran finale per un film muto

Ed è così che si va
ad ascoltare lo swing tra le stelle
battere il tempo danzar su note di immortalità
che in fondo il fondo cos'è
macché mistero, è solo nero
e in fondo il fondo, se c'è
sarà un assolo o un big ensemble appassionante e fiero,
Bonne nuit, Cherie

Testo e Musica: Chicco Conti 2021




Chicco
Torna ai contenuti